Maccheroncini baccelli, pancetta e porro.

May 18, 2018

Maggio in Toscana è il mese dei baccelli. 

In tutto il resto d'Italia trovate questi vegetali sotto il nome di "fave", ma in Toscana, se non volete incappare in equivoci e doppi sensi che potrebbero condurvi in un cul-de-sac impegnativo è meglio se optate per il nome baccelli.

Quando ero piccola facevo a gara con mio babbo a chi li sgranava per primo. Mi ricordo ancora il rumore tipico del guscio, il crock iniziale dell'apertura e il sibilo del dito che scorre sull'attaccatura dei due lati del guscio.

 

E poi giù a staccare i baccelli e mangiarli, crudi in un sol boccone.
Quanti ne ho divorati con fette di prosciutto e quadretti di pecorino!

Ora che sono “cresciutella” e che da quelle domeniche spensierate mi separano circa 30 anni, 2 figlie, 4 lavori cambiati e un'ernia iatale, faccio più fatica a mangiarli crudi.

 

Ma ai baccelli non rinuncio. Così ho cominciato a sperimentarli cotti.

Oggi li ho utilizzati per preparare il condimento per la pasta, semplice veloce e profumatissimo.

Maccheroncini baccelli, pancetta e porro

Ingredienti 
300 g di Maccheroncini
150 g di baccelli (sgusciati)
1/2 porro
100 g di pancetta
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro 

Procedimento 


Lessare i baccelli sgranati in acqua bollente per pochi minuti.
Una volta scolati e raffreddati togliete la buccia : il seme del baccello si dividerà in due parti. 
Saltate i baccelli in padella con poco olio, la pancetta, il porro tagliato a rondelle.

 

Quando la pancetta sarà asciugata aggiungete il concentrato di pomodoro e regolate di sale.
 

Continuate la cottura per qualche minuto.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, poi scolatela e saltatela in padella con il sugo di baccelli, pancetta e porro.

Servite subito!

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

© 2017 by IEATinTUSCANY! - ieatintuscany@gmail.com

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Twitter Icon