Alla scoperta di Piazza dei Cavalieri/5.

May 31, 2018

Sul lato meridionale prospetta la monumentale facciata del Palazzo del Consiglio dei Dodici, antica sede di una magistratura cittadina, completamente rielaborata a partire dal 1596 su progetto di Pietro Francavilla.

 

Il palazzo, che ospitò successivamente il Tribunale dei Cavalieri di Santo Stefano, ha all'interno un salone affrescato sulle pareti con motivi architettonici con un soffitto in legno intagliato e dipinto dal senese Ventura Salimbeni.

 

La Chiesa di San Rocco è stata realizzata sui resti di una chiesa medievale del IX secolo e consacrata a San Pietro in Cortevecchia.

La Chiesa di San Rocco inizia a configurarsi nel suo aspetto odierno a partire dal XVI secolo. I primi lavori furono eseguiti dall’architetto Cosimo Pugliani.

La dedica a San Rocco è successiva alla fine dell’epidemia della peste a Pisa.

All’interno dell’edificio sacro è possibile ammirare preziose decorazioni murali.

 

Interessante è anche il Crocifisso del XVI secolo, lo stesso portato in processione durante la fase più acuta dell’epidemia della pest, e una Madonna con bambino realizzata in terracotta policroma.

Molto bella è la pala d’altare di San Rocco, realizzata probabilmente da Giovanni Antonio Sogliani.

 

La facciata della Chiesa di San Rocco ha forma rettangolare e la lunetta sull’ingresso riporta lo stemma della compagnia di San Rocco.

L’interno dell’edificio sacro si sviluppa a navata unica.

 

Il Palazzo del Collegio Puteano è adiacente alla chiesa di San Rocco venne edificato nelle forme attuali tra il 1594 e il 1598 unendo un gruppo di case più antiche.

 

Nel 1605 venne concesso in affitto perpetuo ai Cavalieri di Santo Stefano, per ospitarvi studenti piemontesi dello Studio Pisano, secondo un desiderio dell'arcivescovo Carlo Antonio Dal Pozzo.

 

La facciata venne decorata da affreschi allegorici tra il 1608 e il 1609 ad opera di Giovanni Stefano Marucelli.

 

Dopo la soppressione dell'Ordine, il collegio rimase aperto fino al 1925, ma già nel 1930 la Scuola Normale di Pisa lo faceva riaprire come Casa dello Studente della prestigiosa Università che aveva la sede nel vicino Palazzo dei Cavalieri, funzione che mantiene tuttora.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

© 2017 by IEATinTUSCANY! - ieatintuscany@gmail.com

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Twitter Icon