La Luminaria di San Ranieri.

June 14, 2018

La Luminara di San Ranieri, in vernacolo «luminaria», è una festa cittadina che si svolge a Pisa la sera del 16 giugno di ogni anno, vigilia di San Ranieri, patrono della città.

Uno spettacolo suggestivo di luci che si svolge sui Lungarni.
Basta aspettare il tramonto per vedere oltre centomila lumini a cera, che si chiamano lampanini, appesi in telai di legno dipinto di bianco, che disegnano i profili illuminati di palazzi, ponti, chiese e torri che affacciano sul fiume, rendendo magica tutta la città di Pisa.

 

Tutti i lumini sono contenuti in bicchieri di plastica trasparente e molti sono affidati anche alla corrente delle acque per una magia di luci galleggianti senza eguali esaltata dallo spegnimento dell’illuminazione pubblica.

Di particolare suggestione la piccola chiesa di Santa Maria della Spina, letteralmente appoggiata alla riva del grande fiume.


Una suggestione che si allunga sull’anima liquida della città e che vede come unica eccezione la Torre pendente, accesa con padelle a olio disposte sulle merlature delle mura urbane che circondano Piazza dei Miracoli.

 

Lo spettacolo continua poi fino a
tarda sera quando dalla cittadella e da alcune piattaforme galleggianti sull’Arno si da il via allo spettacolo pirotecnico.

 

Il 25 marzo 1688, nella cappella del Duomo di Pisa, intitolata all'Incoronata, venne solennemente collocata l'urna che contiene il corpo di Ranieri degli Scaccieri, Patrono della città, morto in santità nel 1161.

Cosimo III de' Medici aveva infatti voluto che l'antica urna contenente la reliquia fosse sostituita con una più moderna e fastosa.

 

La traslazione dell'urna fu l'occasione per una memorabile festa cittadina, dalla quale, secondo la tradizione, ebbe inizio la triennale illuminazione di Pisa che dapprima si chiamò illuminazione e poi, nell'Ottocento, Luminara.

 

La luminara veniva proposta anche in occasione di altri avvenimenti particolarmente solenni o festosi, non necessariamente legati al culto del Santo Patrono.

Abolita nel 1867, venne ripristinata nel 1937 in occasione della ripresa del
Gioco del Ponte e sospesa durante la seconda guerra mondiale.

 

Si tornò ad allestire la Luminara per la festa di San Ranieri del 1952 e la tradizione durò stavolta fino al 1966.

Nel novembre di quell'anno la violenza dell'alluvione provocò il crollo del Ponte Solferino e di lunghi tratti del Lungarno.

Si ebbe quindi una nuova interruzione della Luminara, che venne ripresa solo nel giugno 1969.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

© 2017 by IEATinTUSCANY! - ieatintuscany@gmail.com

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Twitter Icon